Informazioni alle aziende

Finalità del tirocinio
Il tirocinio formativo e di orientamento ha il fine di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro.

Caratteristiche
Il tirocinio non costituisce rapporto di lavoro. Costituisce tuttavia per l’azienda un’importante opportunità per verificare la validità d’impiego di nuove risorse umane.

E’ possibile distinguere fra due tipologie di tirocinio:

  • Tirocini “curriculari”: sono gli stage previsti dai piani di studio dei singoli corsi di laurea e laurea magistrale; il loro assolvimento è finalizzato all’acquisizione dei crediti formativi universitari necessari al conseguimento del titolo.
  • Tirocini “extra-curriculari”: sono gli stage rivolti ai neolaureati che intendono realizzare un primo approccio al mondo del lavoro. La durata massima è di 6 mesi e l’attivazione è possibile entro 12 mesi dal conseguimento del titolo accademico.

La nuova normativa sui tirocini “extra-curriculari” in Emilia Romagna prevede un diritto del tirocinante ad un'indennità di partecipazione di almeno 450,00 Euro mensili. Le aziende, inoltre, devono:
a) essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
b) essere in regola con la normativa di cui alla legge n. 68 del 1999  s.m.i.;
c) non avere effettuato licenziamenti, salvi quelli per giusta causa e per giustificato motivo soggettivo, e fatti salvi specifici accordi sindacali con le organizzazioni territoriali più rappresentative, nei dodici mesi precedenti l’attivazione del tirocinio;
d) non fruire della cassa integrazione guadagni, anche in deroga, per attività equivalenti a quelle del tirocinio, nella medesima unità produttiva;
e) non aver effettuato altro tirocinio non curriculare con i tirocinanti individuati.

Per i tirocini formativi e di orientamento attivati in altre Regioni è necessario verificare la normativa applicabile.

Attivazione
Per l’attivazione, occorre stipulare la seguente documentazione:

  • Convenzione fra l’Università (c.d. Ente promotore) e l’azienda/ente (c.d. Soggetto ospitante);
  • Progetto formativo, che specifica gli elementi principali dei singoli tirocini attivati, quali: i dati anagrafici del tirocinante; gli obiettivi ed il contenuto del tirocinio; le coperture assicurative garantite dall’Università in qualità di soggetto promotore; la durata ed il periodo di svolgimento.

L’Ufficio Stage & Placement del Dipartimento di Economia Marco Biagi predispone, per conto delle parti, tutta la documentazione necessaria all’attivazione dello strumento.

Offerta di stage
Il Dipartimento di Economia Marco Biagi offre alle aziende la possibilità di segnalare eventuali posizioni aperte di stage, da sottoporre a studenti e neo-laureati del Dipartimento.

  • Per tirocini rivolti a studenti (tirocini curriculari) occorre mettersi in contatto con i referenti dell’Ufficio Stage & Placement di Dipartimento.
  • Per tirocini rivolti a neo-laureati (tirocini extra-curriculari), le offerte devono essere segnalate al personale dell’Ufficio Stage & Placement, che procede alla pubblicazione sulla bacheca on-line nella sezione dedicata alle opportunità di lavoro post-laurea.

[Ultimo aggiornamento: 24/11/2014 16:50:52]