Ti trovi qui: Home » Archivio In primo piano

50 anni di idee e di libri: Marco Onado | Prendi i soldi e scappa

Mercoledì 23 gennaio  2019 alle ore 17
Biblioteca di Economia “Sebastiano Brusco”

Presentazione del libro
Marco Onado, Prendi i soldi e scappa. La finanza spiegata con il cinema, Editori Laterza, 2018
Interverrà Andrea Landi

Ingresso libero

Con l'iniziativa "50 anni di idee e di libri" si vuole raccontare il lavoro di ricerca svolto dal Dipartimento di Economia Marco Biagi nel corso di questi primi cinquant’anni selezionando alcuni dei tanti importanti volumi che sono stati pubblicati dai suoi docenti.
Durante questo periodo, molti libri sono stati scritti da docenti e ricercatori del Dipartimento, oltre a innumerevoli saggi pubblicati su riviste e volumi collettanei. E' stato creato uno speciale catalogo che presenta una selezione di questi lavori.
Partendo dai libri più importanti e dalla rilevanza degli autori per lo sviluppo della Facoltà, durante l’anno di celebrazione del Cinquantennale verranno organizzati alcuni inncontri pubblici con l’autore (o autori) o con i suoi allievi, per “ri-presentare” il libro, illustrandone il contributo al dibattito del tempo e, allo stesso modo, la rilevanza che continua a avere nel dibattito economico contemporaneo.

Con questo libro Marco Onado completa la trilogia dei suoi contributi alla comprensione delle cause e degli effetti della Grande Crisi Finanziaria. Dopo I nodi al pettine (Laterza, 2009) e Alla ricerca della banca perduta (Il Mulino, 2017) con Prendi i soli e scappa, Onado introduce il lettore alla scoperta dei segreti della finanza attraverso i personaggi dello schermo, interpreti dei grandi film di tutti i tempi: da La vita è meravigliosa a La grande scommessa, da Apocalypse Now a Il dottor Stranamore e tanti altri.

Marco Onado è docente senior di Finanza dell’Università Bocconi. È stato Professore Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari presso la Facoltà di Economia e Commercio di Modena (dal 1974 al 1985). Della stessa Facoltà è stato Preside negli anni accademici 1974/75 – 76/77 e uno dei docenti fondatori.

 

[Ultimo aggiornamento: 23/01/2019 12:30:55]