Ti trovi qui: Home » Archivio In primo piano

Primo Premio "Legalità e territorio" e due menzioni a tre studenti del DEMB

Il lavoro dipendente sommerso nella provincia di Modena è il tema dell’elaborato (intitolato “Indagine sul rapporto dei cittadini con le autorità competenti in tema di lavoro dipendente sommerso: un approfondimento sulla provincia di Modena”), con il quale Irene Pachera, studentessa della facoltà di Economia “Marco Biagi” (corso di Laurea Magistrale in Economics and Public Policy), si è aggiudicata la seconda edizione del Premio di studio “Legalità e territorio”, promosso dal Comune di Modena. Il premio ha un valore di 1.500 €.

 Hanno invece ricevuto una menzione speciale Lara Campana, anche lei studentessa del Corso in Economics and Public Policy, per lo studio “Azzardo tra gioco e malattia”, e Giuseppe Caruso, dottorando del Corso in "Lavoro Sviluppo e Innovazione", per lo studio “Identikit del moderno giocatore d’azzardo: un’analisi statistica”. Le menzioni speciali ammontano, ciascuna, a 1.000 €.

I premi sono stati consegnati , nel rispetto delle misure di sicurezza imposte dal Covid-19, dall’assessore alle Politiche per la legalità Andrea Bosi, venerdì 11 dicembre 2020 presso il Comune di Modena, insieme al professor Elio Tavilla (direttore del dipartimento di Giurisprudenza ) e a Maria Di Matteo (segretaria generale del Comune), collegai in videoconferenza. 

Il premio, che fa parte del più ampio progetto “Legalità e territorio”, ha l’obiettivo di promuovere una cultura della cittadinanza responsabile contro la criminalità organizzata attraverso lo strumento della conoscenza e dell’approfondimento ed è rivolto a studenti e dottorandi delle facoltà di Giurisprudenza ed Economia di UniMoRe per un elaborato inedito sui temi dell’elusione, dell’evasione fiscale e del riciclaggio, della legalità e della prevenzione della corruzione, del lavoro irregolare e, dalla seconda edizione, del gioco d’azzardo.

Per maggiori informazioni
> pagina dedicata

[Ultimo aggiornamento: 30/12/2020 18:27:44]